15-16/05/2010 - 500 Miglia di Pomposa in Notturna 2010

15-16/05/2010 Tipo: Kart Birel/Honda 270cc 4T Categoria: Endurance Race Pista: Circuito Internazionale di Pomposa Lunghezza: 1213 m Tipologia pista: Outdoor Luogo: San Giuseppe di Comacchio (FE) Nome manifestazione: 500 Miglia di Pomposa in Notturna 2010 Piloti Emilia Racing Team impegnati: Sergio Pelloni, Fabio Torri, Federico Cavani, Davide Gherardi, Giulio Rayneri Team Manager: Romano Montanari Vice Team Manager: Christian Vevoto Partner: Computer Discount Modena Classifica: Emilia Racing Team  5° Descrizione della gara: Già alle prime ore del mattino, all’arrivo dell’Emilia Racing Team in circuito le condizioni meteorologiche sono totalmente sfavorevoli, freddo e pioggia la fanno da padroni in questo sabato di gara, soprattutto considerando che nessuno dei nostri piloti ha mai girato in queste condizioni su questa pista.
Inoltre il team vede nella propria formazione oltre agli ormai veterani dell’Emilia Racing Team: Sergio Pelloni, Fabio torri e Federico Cavani 2 nuovi membri: Davide Gherardi e Giulio Rayneri, 2 ottimi piloti di forte velocità ed esperienza.
Le prove libere ci vedono già nelle prime posizioni subito dalla partenza, gli ottimi tempi siglati in tutti i turni di tutti i nostri piloti: Fabio Torri, Federico Cavani, Davide Gherardi, Sergio Pelloni e Giulio Rayneri ci portano alla fine della manche di prove libere in prima posizione davanti a tutti.
Partono successivamente le qualifiche, e a scendere in pista per l’Emilia Racing Team è il nostro grandissimo pilota Fabio Torri che nuotando come una squalo riesce a staccare la POLE POSITION con un incredibile tempo di: 1’37”383!!!! 3 decimi più veloce del Domitilla Racing Team secondo classificato.
Alle ore 20.30 prende il via la 500 Miglia di Pomposa 2010 con l’Emilia Racing Team che rimane in zona podio per più di 4 ore accumulando un vantaggio di più di 2 giri sul quarto equipaggio.
Verso le 2 di notte, un turno sfortunato, fa precipitare il team al 4° posto dopo un contatto non sanzionato dalla direzione (unica svista in un lavoro impeccabile degli uomini della direzione).
Prosegue la corsa e all’incirca verso le 4 e mezza di notte succede l’irreparabile, la rottura del cavo dell’acceleratore dovuta al contatto involontario che lo aveva danneggiato 2 ore prima, la sfortuna però, ha voluto la rottura del filo proprio nel punto più lontano dai box, segnando l'entrata della safety car e quindi rientro in assistenza e gara segnata.
Si perdono cosi 7 giri e si scende alla 14° posizione.
Inizia la mega rimonta dell’Emilia [...]

Leggi tutto l'articolo