15 marzo 1972 - La strana morte di Giangiacomo Feltrinelli, l’editore che voleva strappare l’Italia al fascismo

 

 
.
.
SEGUICI SULLA PAGINA FACEBOOK Banda Bassotti
.
.
 
15 marzo 1972 - La strana morte di Giangiacomo Feltrinelli, l’editore che voleva strappare l’Italia al fascismo
La mattina del 15 marzo 1972, ai piedi di un traliccio dell’alta tensione alla periferia di Milano, il corpo carbonizzato di un uomo vestito da guerrighiero viene ritrovato da un passante. Nelle tasche ha i documenti di Vincenzo Maggioni, ma è Giangiacomo Feltrinelli, fondatore dell’omonima casa editrice milanese, uno degli uomini più influenti d’Italia. Per la magistratura è ‘incidente’, ma sul suo corpo ci sono apparenti segni di violenza. Chi voleva morto Feltrinelli?
Un rivoluzionario è caduto. Lo dipingono ora come un isolato, un avventuriero, come un deficiente o come un crudele terrorista. Noi sappiamo che dopo aver distrutto la vita del compagno Feltrinelli, ne vogliono infangare e seppellire la memoria – come si fa con i parti mostruosi. Si, perchè Feltrinelli ha tradito i padroni, ha tradito i rifor...

Leggi tutto l'articolo