17 aprile 1944, la strage di Berceto - Dedicato a tutti quelli che "hanno fatto anche cose buone" - Quando gli eroici soldati nazifascisti affrontarono, armati solo di mitragliatrici e bombe incendiarie, ben due anziani, due bambine e cinque donne!

 
 
.
SEGUICI SULLA PAGINA FACEBOOK Banda Bassotti
.
.
17 aprile 1944, la strage di Berceto - Dedicato a tutti quelli che "hanno fatto anche cose buone" - Quando gli eroici soldati nazifascisti affrontarono, armati solo di mitragliatrici e bombe incendiarie, ben due anziani, due bambine e cinque donne!
Questa storia si svolge nel comune di Rufina (FI).
La sera del 16 aprile 1944 arrivano a Berceto, un podere non lontano da Pomino, quattro partigiani. La situazione lungo la valle della Sieve era difficile: i tedeschi da giorni erano in movimento.
Ai quattro venne offerto un riparo per la notte con l’intesa che al mattino sarebbero ripartiti all’alba, per non compromettere le famiglie di contadini che abitavano lì.
Al mattino i partigiani non se ne andarono, anzi indugiarono a lungo, fino a mezza mattina, quando arrivò improvvisamente un gruppo di soldati tedeschi. Andarono a colpo sicuro verso il luogo dove erano i partigiani e ne uccisero due. Gli altri due erano spie che avevano ...

Leggi tutto l'articolo