18\03\2019

Viviamo sciolti nel presente rinunciando a qualsiasi velleità di costruire o decostruire se stessi demolendo,deliberatamente,l'idea di costruire qualcosa nella propria vita,per la propria vita.C'è una fanatica attrazione per il cupio dissolvi,ognuno è inchiodato ai parametri di una realtà casuale,non scelta, si approda così all'idea che alla base di tutto vi sia il caos orrendo e primigenio; coloro che non formulano questa idea sono preda delle illusioni:ogni struttura d'ordine è uno stratagemma ,una costruzione artificiale prodotta dall'animale uomo cui è necessario credere in qualcosa per vivere:ogni progetto di dare senso al mondo manifesta la sua irreducibile arbitrarietà.Sofferenza e morte restano non riscattate da alcuna remunerazione metafisica ,nasce così un senso di pietà per la vita,pietà che trova le sue radici nel comune destino di degradazione di tutte le cose;ne scaturisce una mancanza di rispetto per la vita  considerata una molto triste buffoneria ,risultato di fragili ...

Leggi tutto l'articolo