1938-2018, OTTANTA ANNI DALLE LEGGI RAZZIALI IN ITALIA

Quest'anno, in autunno, cade l'80° anniversario dell'approvazione delle leggi razziali fortemente volute da Mussolini e ratificate senza battere ciglio da quel re problematico che fu Vittorio Emanuele III.

 

Sull'argomento è stato scritto moltissimo e tra gli studi più seri si annoverano quelli del più importante storico italiano del ‘900, Renzo De Felice, appartenente alla storiografia di destra, con il suo trattato uscito nel lontano 1960.

Di tanto che si è scritto non bisognerebbe mai dimenticarsi di 4 considerazioni che fanno della discriminazione razziale in Italia un caso molto particolare nel quadro dei territori governati dal nazifascismo.

 

Prima considerazione, l’entusiastica applicazione delle leggi razziali.

 

L’intero paese dimostrò uno zelo meschino nel renderle immediatamente efficaci: bisogna non dimenticarsi mai che la stragrande maggioranza degli ebrei italiani furono in poco tempo espulsi dal contesto sociale in cui erano inseriti. Coloro che avevano ...

Leggi tutto l'articolo