24 ANNI FA NASCEVA IL PRIMO SITO WEB

Anche se poco conosciuta, il 6 agosto 1991 è una data fondamentale.
In quel giorno estivo di 24 anni fa nasceva infatti il primo sito web. A crearlo Tim Berners-Lee (nella foto) e, curiosamente, era proprio una spiegazione di cosa fosse il web.
Dopotutto prima d'allora nessuno aveva sentito parlare del www.
Nella pagina Berners-Lee non dava solo informazioni generali ma insegnava a creare un server per il web, a costruire le pagine e a cercare dati in Rete. Nonostante la sua importanza storica, quella prima pagina web è andata perduta.
Un monito per chi crede che quanto è presente su Internet sia eterno. Informatico britannico classe 1955, Tim Berners-Lee ebbe la prima intuizione di quello che sarà il web mentre lavorava al Cern di Ginevra. Il suo scopo era creare un sistema per collegare i computer dei centri di ricerca e condividere le informazioni.
Una sorta di database online a cui si potesse accedere da ogni computer.
Era il 1981 ed Enquire, il programma da lui inventato, era ancora acerbo. Solo nel 1989 il web entra nel vivo.
Tornato al Cern dopo una breve pausa, Berners-Lee lavora sugli ipertesti, le pagine testuali legate tra loro da un link. In questi collegamenti riconosce, insieme a Robert Cailliau, la base per il web e così scrive il primo server sul suo Next Cube, uno dei computer creati fa Steve Jobs dopo l'uscita dalla Apple. Insieme al server scrive anche il primo browser, WorldWideWeb, e così conia il nome con cui sarà riconosciuta la Rete. Il browser WorldWideWeb è tutt'altro che primitivo: ha un'interfaccia grafica gradevole, consente di scaricare immagini, suoni e filmati, ridimensiona il testo. Il problema però è che questo portento gira solo su Step OS, il sistema operativo della Next, e soprattutto ha bisogno di un computer di livello, troppo costoso per gli utenti.
I comuni mortali dovranno aspettare l'uscita del browser Mosaic dell'Università dell'Illinois, nel 1993, per iniziare a sperimentare il primo web. Se la prima pagina è del 1991, l'apertura al pubblico arriverà più tardi, il 30 aprile 1993. Quel giorno l'ente ginevrino rilasciò il codice sorgente del sistema informativo, permettendo a tutti non solo di accedervi ma di costruire browser, client, server.
Di creare, insomma, quel www su cui oggi trascorriamo la maggior parte delle nostre giornate.
(CORRIERE DELLA SERA)

Leggi tutto l'articolo