24 ORE LE MANS: TRIPLETTA AUDI CON LA NUOVA R15

La 24 ore di Le Mans è una corsa che non fa distinguo fra 2 o 4 ruote.
E' semplicemente "la corsa".
I partenti sono divisi in quattro classi che vanno in ordine di prestazione: LMP1-LMP2 (riservate ai prototipi) e LMGT1-LMGT2 (riservata alle auto derivate dalla serie).
La classe regina è da sempre la LMP1 (Le Mans Prototype 1) che vede impegnarsi le case ufficiali con grande dispiego di uomini e denaro.
Basti pensare che spesso le auto vengono progettate solo per questa gara! Audi portava in pista la nuova R15 TDI (diesel) con l' unisco scopo di detronizzare la 908 HDI Peugeout (Diesel), nel ruolo di outsider la Aston Martin.
La gara parte alle 15 di sabato per finire, logicamente, alle 15 di domenica sul lungo circuito De La Sarthe (16km) che comprende anche il "piccolo" Bugatti dove corre la Motogp.
In pole la 908, anzi le 908 dato che troviamo ben 4 nelle prime due file (3 del team ufficiale Peugeot Total e una del team privato Oreca) a seguire le Audi del team Audi Sport.
Al via le auto francesi partono bene e il gioco di squadra produce ottimi effetti, la 908 Oreca fa da "tappo" e permette alle ufficiali di fuggire, si viene subito a creare un gap.
Dopo poche tornate iniziano i doppiati (le GT2 hanno prestazioni nettamente inferiori alle LMP1, per esempio la velocità massima 350km/h contro 290km/h), le R15 faticano a farsi strada in mezzo alle più lente GT2 finchè l' incidente dell' ex campione del mondo Nigel Mansell costringe le Safety car ad entrare in pista.
Ci sono ben 3 safety car a tenere a bada il gruppone di ben 54 auto.
Le Audi, sfortunatamente, finiscono nel secondo gruppo, la safety car (che sta in pista circa 30 minuti) tiene il passo delle GT2 e in pochi istanti le Audi si trovano a ben 2 minuti dalle Peugeout...Sembra finita, ma 24 ore sono lunghe...
Inizia la rincorsa della auto tedesche oggi in completo grigio-rosso-nero.
Ulrich, boss di Audi sport, decide di non variare la strategia e crede nella regolarità del suo team.
A sorpresa qualche istante dopo la 908 del team Total, guidata in quel momento da Pedro Lamy, fora una ruota, la macchina (incredibilmente) con una ruota bucata e fumante supera persino le GT2 e fila a 270km/h verso i box, quando si ferma viene portata dentro il box per una verifica alle sospensioni e qui i meccanici fanno un amara scoperta: l' attacco della sospensione alla scocca si è rotto...gara finita.
Le Audi girano su tempi analoghi a quelli della 908, nonostante i sforzi del loro piloti la R15 è inferiore come prestazione pura alla francese.
Ma come detto 24 ore sono [...]

Leggi tutto l'articolo