3 EURO IN PIU' DA MALPENSA A FIUMICINO

Adiconsum: basta alla privatizzazione degli utili ed alla “socializzazione” delle perdite nel trasporto aereo.
Se i consumatori devono pagare da 1 a 3 euro per decreto interministeriale, almeno le compagnie aeree paghino 50 centesimi di euro per tratta per risarcire i passeggeri e i turisti Adiconsum chiede un Fondo Bilaterale mutualistico per risarcire i consumatori per perdita dei bagagli, ritardi e annullamenti dei voli, fallimenti delle compagnie aeree, vacanze rovinate Altri tre euro a carico dei consumatori in partenza dallo scalo di Malpensa e da Fiumicino e uno o due euro per quelli in partenza dagli aeroporti minori.
Questa la risposta del Governo agli innumerevoli disagi subiti dai passeggeri del trasporto aereo.
Un'altra "tassa" occulta a carico dei passeggeri - dichiara Paolo Landi, Segretario Generale Adiconsum - senza alcun beneficio immediato per i disagi subiti.
Una tassa inaccettabile - continua Pietro Giordano Segretario Nazionale di Adiconsum – per uno sviluppo del trasporto aeroportuale tra Malpensa e Fiumicino entro il 2040, cioè fra trent’anni.
Adiconsum ripropone le proprie proposte per risolvere i problemi dei viaggiatori del trasporto aereo: conferire reale potere di Authority del Trasporto aereo all’Enac prevedere sanzioni certe e con effettivo potere deterrente nei confronti delle compagnie aeree, e non multe simboliche ed una tantum costituire un Fondo Bilaterale mutualistico, con Associazioni dei consumatori e Associazioni delle Aziende del volo e del turismo, sotto il controllo dell'Enac, cui far confluire le multe comminate alle compagnie aeree e alle aziende aeroportuali inadempienti per risarcire prontamente le vittime dei disservizi fare obbligo a tutte le compagnie aeree di concordare con le Associazioni dei consumatori la "Carta della qualità dei servizi" da consegnare al passeggero unitamente al biglietto aereo prevedere la gestione congiunta Associazioni Consumatori-Aziende del volo dei reclami e delle conciliazioni dei contenziosi in sede pre-giudiziale.
Adiconsum afferma che non è possibile continuare a finanziare solo con soldi pubblici i disservizi delle compagnie aeree e delle società di handling, magari gestite da grandi aziende private come la Benetton.
Basta con la privatizzazione dei ricavi e la “socializzazione” delle perdite!

Leggi tutto l'articolo