300 euro di piacere

e scoprirsi al pronto soccorso  con la lussazione ad una spalla, alcune costole incrinate, il radio fratturato e quaranta giorni di prognosi.
E' l'epilogo di una notte di sesso estremo di un 50enne di Rimini, in trasferta al Nord per lavoro e curioso di sperimentare esperienze sadomaso.
Lui urlava, lei sfoderava il catalogo completo delle prestazioni, convinta che in quelle grida si concentrasse l'apice del piacere e non il limite della sopportazione.
Perché c'era un accordo fra di loro: bastava una parola d'ordine stabilita alla stipula del contratto e la dominatrice avrebbe cessato le pratiche forti.
L’uomo a prestazione conclusa ha accusato un malore ed è stato soccorso in strada da un'ambulanza.
Sulle prime i sanitari pensavano ad un'aggressione tanto era malconcio.
Poi, il racconto dell'aggredito.
Imbarazzante rivelare che un'ora di sesso estremo a 300 euro l'aveva ridotto così, vero? Imbarazzante percepire le espressioni dei medici e della forze dell'ordine chiamate s...

Leggi tutto l'articolo