360° Economia Quotidiana

Eurolandia, aria di tempesta.
Germania in frenata Ancora una volta sorgano nuvole nere nei cieli dell'economia di Eurolandia.
Questo dopo che il calo della produzione industriale verificata nel mese di maggio ha raggiunto quota -2,4% e nuovi dati pesantemente negativi dalla locomotiva economica dell'area: sempre a maggio le esportazioni - uno dei punti di massima forza della prima economia continentale - hanno accusato la peggiore contrazione da circa due anni e mezzo.
Sulla base dei dati depurati dagli effetti stagionali elaborati dall'agenzia di statistica federale: 80,8 miliardi di euro, un calo del 3,2% rispetto al maggio del 2007 a fronte di una crescita dello 0,7% per le importazioni.
Sulla base dei dati grezzi la variazione dell'export resta positiva, ma con un +2,5% è stata nettamente sopravanzata dall'incremento delle importazioni, pari all'8,2 per cento.
Si verifica cosi che la contrazione di maggio è stata la più forte dal febbraio 2005.
L'avanzo commerciale ha registrato quindi un forte calo scendendo a 14,4 miliardi di euro, più delle attese degli analisti.
Ad aprile la Germania aveva segnato un surplus di 18,8 miliardi di euro (dato rivisto contro l'iniziale 17,6 miliardi di euro).
Il surplus della bilancia dei pagamenti a maggio scende a 7,5 miliardi di euro, contro i 15,5 miliardi di euro di aprile e contro i 12 miliardi di euro attesi dagli analisti.
Sempre in Germania si assiste a un peggioramento del clima di fiducia delle imprese, sulla base degli ultimi dati elaborati dall'Ifo.
Gli sviluppi negativi per la prima economia dell'euro sono giunti mentre proprio oggi Eurostat ha rivisto lievemente al ribasso le sue stime sulla crescita economica del primo trimestre e ora indica un'espansione del Pil dello 0,7% rispetto al trimestre precedente.
---------------------------------------------------- Kerself accordo di partnership industriale con Avelar Energy Kerself ha comunicato di aver siglato un accordo di partnership industriale e di partecipazione con Avelar Energy che prevede la realizzazione di pannelli e impianti solari fotovoltaici a prezzi di mercato con una capacità installata complessiva di non meno di 105 MW in tre anni, suddivisi in almeno 25 MW da realizzarsi nel corso del 2009, 40 MW per l’anno 2010 e 40 MW per l’anno 2011.
L'intesa, insieme ad altre già negoziate ed in corso di definizione, dovrebbe consentire al gruppo Kerself di raggiungere un fatturato consolidato 2009 attorno ai 400 milioni di euro, di cui all’incirca 140 milioni di euro derivanti dai rapporti con Avelar Energy [...]

Leggi tutto l'articolo