5-11-17, cent'anni fa la Grande Guerra in Val del Lago

 5 NOVEMBRE  1917 Sul forte Gli avvenimenti incalzano.
Il forte è completamente circondato e battuto anche da tergo da artiglierie appostate presso l'estremità sud del lago di Cavazzo.
Aeroplani nemici sorvolano la posizione a bassa quota.
I proiettili scarseggiano.
La cerchia nemica si stringe.
Durante la notte un primo attacco sferrato sul lato orientale della posizione nei pressi della batteria 75A.
viene prontamente respinto, facendo intervenir da quel lato i pochi fucili e la mitragliatrice, la quale però funziona a scatti. I colpi del forte raggiunsero la passerella costruita dagli austroungarici sul tratto rotto del ponte della Carnia e centrarono un deposito di munizioni a Tolmezzo.
Don Jaconissi annotò: “Si diceva che una bomba enorme era scoppiata in fondo al paese, ma si seppe dopo che era scoppiato il deposito materiali di guerra in località di Giavons”.

Leggi tutto l'articolo