5 Fatti Recenti Che Potrebbero Cambiare Il Mondo

Spesso molte notizie non ci vengono dette o passano in secondo piano, nascoste dalle vagonate di letame che TV e giornali ci propinano, ma Internet per fortuna è un posto libero e non bisogna scavare poi così a fondo per trovare notizie o avvenimenti che potrebbero cambiare il mondo passando quasi inosservate dalla cronaca quotidiana.
Ecco quindi 5 importanti avvenimenti avvenuti nella prima metà del 2015 e che potrebbero seriamente influenzare il nostro futuro.
Attacco Informatico all'economia USA L'8 luglio i voli della United Airlines, il sito web del Wall Street Journal e la borsa di New York sono stati in stallo per più di tre ore.
Le autorità hanno attribuito questo crash a dei "glitch", ovvero degli errori interni nel sistema, senza puntare il dito contro nessun hacker o terrorista informatico.
Ciò ha dimostrato però la presenza di falle che, se qualcuno riuscisse a scovare, potrebbero causare un mastodontico collasso dell'economia.
Secondo un rapporto di Lloyd, un attacco informatico di quella durata e contro sistemi così importanti, porterebbe alla perdita immediata di 243 miliardi di dollari nel solo Nord America, mentre raddoppiando la potenza dell'attacco si potrebbero causare perdite fino al 6% del PIL americano.
Crollo della borsa Cinese Sempre l'8 luglio le quotazioni dei più importanti indici azionari Cinesi sono crollate a picco.
Lo Shangai Composite Index è affondato del 5.9%, lo Shenzen Composite del 2.9.
Dal 12 giugno ad oggi lo Shangai Composite è caduto del 32% e più della metà delle compagnie hanno presentato un'istanza di sospensione per salvarsi dal crollo del mercato cinese.
La quantità di soldi persi dalla Cina è 15 volte superiore al PIL della Grecia e dalla metà di Giugno ad oggi la Cina ha bruciato azioni del valore complessivo superiore all'intero mercato azionario francese.
Il paese sembra sull'orlo di un collasso economico che, probabilmente, è già iniziato.
Hacker prendono il controllo di un mezzo lanciamissili tedesco Il 7 luglio un attacco eseguito da parte di alcuni hacker ha permesso a questi di prendere il controllo di un Patriot tedesco (un mezzo dotato di lanciamissili) al confine tra Turchia e Siria, impossessandosi di alcuni dati importanti e del sistema di controllo dei razzi.
L'esercito tedesco è però riuscito a mettere in sicurezza l'arma e a proteggere la Turchia, sua alleata NATO.
Patriot è in grado di monitorare fino a 100 obiettivi e di controllare 9 singoli missili per volta.
Nonostante la sicurezza militare, gli hacker hanno trovato ben due falle nel [...]

Leggi tutto l'articolo