6 attori in cerca di Dylan

I'm not there Caricato da anonimaveneziana   Un'anima divisa almeno in 6 quella di Bob Dylan.
Da Marcus Carl Franklin, il ragazzino afroamericano che viaggia gli States su un carro bestiame armato di chitarra, fino a Richard Gere, personaggio simbolico e in lotta con la modernità, passando per una Cate Blanchett psichedelica da Coppa Volpi e un egoista Heath Ledger, che pensa solo ai quattrini, trascurando la moglie Charlotte Gainsbourg-alias Sarah.
Tutti in coro, orchestrati da Todd Haynes, per restituirci i frammenti del mosaico-vita di Dylan.
Prima di entrare in sala, però, consigliamo vivamente un salto su Wikipedia a chi non è molto ferrato sul tema...
    Ma si può anche decidere di dar retta al regista e lasciarsi trasportare dal sogno, senza correre dietro alle citazioni! Todd Haynes (al centro nella foto), si presenta in conferenza stampa accompagnato da 2 dei suoi Bob: Heath Ledger con cappello Dylan-Style e un Richard Gere molto più Gere che personaggio.
Ma che per fortuna rimedia subito con una frase ad effetto: "il vero artista di questo secolo non è Picasso è Bob Dylan!".
La sala è piena e i giornalisti sembrano aver gradito parecchio "l'esperienza visuale" di ieri sera.
Peccato per la grande assente: Cate Blanchett.
Ma ormai non facciamo più caso alle defezioni al femminile di quest'anno.
       

Leggi tutto l'articolo