7500 ammalati e 366 morti. Nel silenzio assoluto i nostri soldati continuano a morire di uranio impoverito mentre i nostri politici sono 20 anni che si girano dall'altra parte...!

 

 
 
 
.
 
seguiteci sulla pagina Facebook: Zapping
 
.
 
 
7500 ammalati e 366 morti. Nel silenzio assoluto i nostri soldati continuano a morire di uranio impoverito mentre i nostri politici sono 20 anni che si girano dall'altra parte...!
 
Dalla fine degli anni Novanta, soprattutto dopo aver partecipato alle missioni di peacekeeping nei Balcani, migliaia di membri dell’Esercito italiano hanno cominciato a sviluppare patologie tumorali, apparentemente per motivi inspiegabili: 366 sono morti e 7500 si sono ammalati negli ultimi due decenni, secondo i dati del centro studi Osservatorio militare. La causa presunta è l’uranio impoverito, un metallo pesante utilizzato in ambito militare per la fabbricazione di munizioni e proiettili e che può rivelarsi tossico per l’organismo umano. L’uso di proiettili e blindature all’uranio non è però vietato da nessun trattato internazionale, nonostante se ne conosca da tempo la potenziale pericolosità e in diverse occasioni le Nazioni Unite ...

Leggi tutto l'articolo