8 marzo: Macron premia militante Camerun

(ANSA) – PARIGI, 8 MAR – L’attivista camerunense da 20 anni in lotta contro i matrimoni forzati e violenze sessiste e sessuali Aissa Doumara Ngatansou è stata insignita oggi del Premio Simone Veil della Repubblica francese per le sue azioni in favore dei diritti delle donne.
Il riconoscimento, quest’anno alla prima edizione, che prevede tra l’altro un assegno da 100.000 euro, è stato consegnato a Doumara Ngatansoi da Emmanuel Macron nel corso di una cerimonia all’Eliseo.
Durante il suo intervento, Macron ha reso omaggio al “coraggio esemplare” di Aissa e ha anche annunciato un fondo di 120 milioni di euro per sostenere iniziative contro le violenze e le discriminazioni sulle donne.
Il Premio Simone Veil, ha detto la ministra per la Parità, Marlène Schiappa, si iscrive nel quadro della “diplomazia femminista” promossa dalla Francia – quest’anno a capo del G7 – “contro le violenze sessiste e sessuali, le mutilazioni genitali, i matrimoni forzati, l’accesso all’istruzione delle giovani per l’emancipazione economica delle donne”.