A 50 anni dallo sbarco sulla Luna: Note per una demitizzazione dell'impresa Usa, di Biagio Giordano

 
La conquista della Luna è avvenuta con un programma frettoloso, per due terzi ad alto rischio incidenti mortali per gli astronauti (ne moriranno diversi in circostanze legate alla inesperienza tecnica e alla fretta, frutto quest'ultima dell'andare avanti ad ogni costo, trascurando ad esempio elementari principi di sicurezza come l'isolamento specialistico dei circuiti elettrici in presenza di ossigeno puro nella capsula contenente gli astronauti che in una occasione rimarranno mortalmente ustionati per un corto circuito. Il tutto era legato alla concorrenza con L'unione sovietica che era già molto più avanti tecnologicamente e quindi occorreva colmare il distacco).
La spinta ad arrivare primi sulla Luna era anche dovuta alla popolarità del progetto che consentiva giochi politici di potere non indifferenti, basti pensare che i diversi Presidenti degli Stati Uniti succedutisi tra il 1956 e il 1969, nonostante le enormi spese del programma lunare , approveranno sempre le somme previst...

Leggi tutto l'articolo