A Fossano domenica 6 Ottobre bene gli azzurri Rigaudo, Schembri e Andrew Howe

  Latleticanotizie.myblog.it: La 1^ edizione del Meeting Internazionale di Fossano, organizzato dall’Atl.
Fossano 75 e dall’Atl.
Olimpia ASD andato in scena domenica 6 Ottobre non ha deluso le attese.
Tra i protagonisti annunciati alla vigilia il più atteso era Andrew Howe che dopo la vittoria nella finale A Oro dei Campionati di Società di domenica scorsa a Rieti con 10.53 è tornato in pista sui 100 metri.
A vincere la gara alla fine è stato proprio lui con 10.61 in una competizione il cui obiettivo primario per i velocisti era quello di non infortunarsi a causa del freddo e della pioggia.
Secondo Lorenzo Bilotti (Atl.
Imola) con 10.73, terzo Edoardo Sangiorgi (Atl.
Piemonte) con 10.81.
Questa di Fossano ha rappresentato l'ultimo appuntamento della stagione per il vice campione del mondo di salto in lungo che ora comincierà la preparazione invernale per l'anno prossimo in vista dei mondiali Indoor e dei campionati europei di Zurigo all'aperto.Prova dimostrativa per la marcia, di casa nel cuneese, in cui le atlete hanno dato vita ad un’inedita staffetta all'americana (2x1600 metri).
Protagonista la campionessa di casa, Elisa Rigaudo (Fiamme Gialle), quarta ai Mondiali di Mosca; con lei l’atleta dell’Esercito Valentina Trapletti, Federica Ferraro (Aeronautica) e Federica Curiazi (Atl.
Bergamo 59).
Per l'azzurra Il 2013 è stato un anno positivo, il quinto posto ai Mondiali è il secondo miglior risultato della sua carriera.
Gli obiettivi per il 2014 sono la Coppa del Mondo che si svolgerà in Cina, ma anche ai Campionati Europei.Sulla pedana del salto in lungo riflettori su Fabrizio Schembri (Carabinieri), ottavo ai Mondiali di Mosca nel salto triplo e sul campione italiano 2013 Alessandro Guarini (Fiamme Oro) che quest’anno ha portato il proprio primato personale a 8,00 metri.
A spuntarla alla fine è Schembri per un solo centimetri su Guarini: 7,27 metri contro 7,26 metri.
Bella la gara dei 1500 metri maschili che ha visto protagonisti i keniani Thomas Pkemei Longosiwa e Edwin Cheruiyot Soi, rispettivamente il 4° e il 5° classificato ai Mondiali di Mosca sui 5000 metri (Soi è stato medaglia di bronzo sui 5000 metri alle Olimpiadi di Pechino del 2008 mentre Longosiwa è il bronzo di Londra sulla stessa distanza).
La gara inizia con Soi e Longosiwa davanti seguiti dagli atleti azzurra guidata dai Carabinieri Stefano La Rosa (campione italiano 2013 dei 5000 metri), Maurizio Bobbato (bronzo agli Europei Indoor del 2007 sugli 800 metri) e Christian Obrist (finalista all’Olimpiade di Pechino 2008 sui 1500 [...]

Leggi tutto l'articolo