A MILANO FA CALDO

Sarò ripetitivo, ma certe situazioni si ripropongono a distanza di tempo.
I miei suoceri sono insegnanti e ritengono di dover fare 2 mesi di vacanza, non restando neanche un giorno a Milano.
Due anni fa mia moglie ha avuto problemi di salute e loro sono partiti per 3 settimane per il Portogallo.
Quest'anno, con mia moglie, che soffre di attacchi di panico e non può star sola, oltretutto al quinto mese di gravidanza, non possono rimanere un po' qui? Io vorrei conservare qualche giorno di ferie per il momento in cui nascerà mio figlio, pertanto non posso prendere ferie in funzione delle loro per non lasciare da sola mia moglie.
"A Milano fa caldo" No!!! E io non ho caldo? Lavoro tutto luglio e metà agosto.
Io faccio in genere 2 settimane di vacanza d'estate, per il resto lavoro, con o senza caldo.
Avessi io 3 mesi di vacanza! Non si rendono proprio conto di cosa significhi lavorare 8 ore al giorno (più quasi 4 di viaggio) e avere solo 2 settimane di vacanza d'estate, senza Natale, Pasqua, Carnevali, ponti, scioperi, malattie, elezioni, referendum, ballottaggi.
Oltre a non averci pensato (in linea teorica una mamma pensa al bene della figlia e non la mette in difficoltà), si lamenta se le si chiede di rinunciare alle vacanze.
Anzi, non si tratta di rinunciare, perchè comunque non dovrebbe lavorare, ma di passare 2 settimane in più a Milano e non in montagna, visto che mia moglie soffre di ipertensione e quindi non è consigliabile che ci vada.
E tutto questo a mia moglie che, in sua assenza, va dalla nonna in casa di riposo, le lava e le stira, prepara da mangiare, la manda in banca e in posta a fare commissioni varie? Proprio a lei che, deve solo ringraziare Dio, abita ancora vicina e può farle da serva.
In linea teorica, dopo il matrimonio, dovrebbe pensare solo a me, invece pensa ancora fin troppo alla famiglia d'origine e meno male che io sono autonomo, a diffrenza di qualcuno, non pretendo e mi so arrangiare.
E questo è il ringraziamento? Quando mia moglie ha bisogno, vai in vacanza perchè fa caldo?!?

Leggi tutto l'articolo