A Roma seminario della Fondazione Attua sull'Europa che investe

Roma, 15 feb.
(askanews) - L'Europa e i suoi progetti di investimento, con un'attenzione particolare alle opportunità che offre il cosiddetto piano Juncker, che molti ancora ignorano.
È questo il tema del seminario che si è svolto a Roma presso la sede di Utopia, al quale hanno preso parte molti relatori di prestigio: da Thomas Kusstatscher, senior advisor del vicepresidente della Banca Europea degli Investimenti, a Luigi Paganetto, vicepresidente della Cassa Depositi e Prestiti, passando per Mario Caputo, Consigliere della Fondazione Attua.
I saluti iniziali sono stati a cura del senatore Gianni Pittella e di Roberto Maroni, nell'ordine presidente e presidente onorario della Fondazione Attua, una fondazione di partecipazione attiva nata nel 2018.
Dopo anni di austerità, la Commissione europea ha finalmente messo in piedi un piano per sostenere le imprese nelle loro attività imprenditoriali e in quelle per lo sviluppo.
La prima fase di attuazione ha visto l'Italia partecipare con oltre 55 progetti e l'obiettivo è riuscire a fare di più attraverso una più ampia informazione non solo sull'esistenza del piano Juncker, ma anche attraverso la conoscenza delle procedure con le quali pubbliche amministrazioni, privati e imprese possono accedere a questa importante forma di finanziamento e candidare progetti.

Leggi tutto l'articolo