A Terlizzi una giornata dedicata a Pier Paolo Pasolini

Evento a Terlizzi in programma Domenica 1° Novembre con una intera giornata dedicata a Pier Paolo Pasolini, scrittore, poeta, sceneggiatore, regista e linguista.
Questo il programma annunciato, con mostre, proiezioni, letture, incontri, teatro e musica.
  Ore 10:00 = Lettura di passi della tragedia “Pilade” ad opera degli studenti del Liceo Classico C.
Sylos.
Ore 11:00 = Presentazione del volume di Gianpaolo Altamura, L’opera che brucia.
La riscrittura permanente di “Petrolio” (Progedit, 2014).
Ore 12:00 = Inaugurazione Mostra fotografica “Scatti immortali”.  Ore 19:00 = Reading e Video a cura di Giada Filannino (Libreria Ambarabacicicoco di Corato).
Conversazione sulla vita dell'autore e sulla sua esperienza di cineasta: dall’adolescenza tra Bologna e Casarsa alle sue prime passioni; la vocazione per l’insegnamento e la tragica morte del fratello Guido.
Ma soprattutto la scoperta del cinema a quarant'anni e la sua poetica, raccontata analizzando i linguaggi figurativi utilizzati nelle sue pellicole: “L’espressione cinematografica mi offriva, grazie alla sua analogia sul piano semiologico con la realtà stessa, la possibilità di raggiungere la vita in modo più completo.
Di impossessarmene, di viverla mentre la creo.
Il cinema mi consente di mantenere il contatto con la realtà, un contatto fisico, carnale, direi, addirittura, sensuale”.
Ore 20.30 = Reading Teatrale: Una disperata vitalità.
Piccolo sconcerto in memoria di Pier Paolo Pasolini a quaranta anni dalla morte.
(di e con Salvatore Marci, Ninnì Vernola e Amanda Palombella alla viola).  Ore 22:00 = Concerto dei Diaframma: la storica band fiorentina, protagonista della scena punk italiana sin dai primi anni ottanta, ripercorrerà la sua storia in uno spettacolo rock costllato di brani che sono ormai diventati veri e propri inni generazionali.
Giornata organizzata in collaborazione con Collettivo Zebù, Arci Melkweg, gruppo di lettura e studenti del Liceo Classico C.Sylos.
Mat Laboratorio urbano, via Macello.
Guarda: In Copertina

Leggi tutto l'articolo