A giudicare dai primi, parzialissimi, risultati del voto degli iscritti, Roberto Giachetti, candidato apocrifo renziano – nel senso che ufficialmente gli uomini dell’ex premier sostengono Maurizio Martina – sarà qualcosa più che un outsider.

La rete social di Renzi aiuta Giachetti al congresso Pd
A giudicare dai primi, parzialissimi, risultati del voto degli iscritti, Roberto Giachetti, candidato apocrifo renziano – nel senso che ufficialmente gli uomini dell’ex premier sostengono Maurizio Martina – sarà qualcosa più che un outsider.
Si sono aperte in questi giorni le cosiddette convenzioni dei circoli Pd, primo passaggio della cavalcata congressuale che culminerà con la pronuncia di elettori e militanti nelle primarie aperte del 3 marzo, e non sono mancate sorprese, a partire dal Piemonte.
Ad Alessandria, per esempio, su 179 votanti, l’ex radicale ha ottenuto 90 preferenze (il 50,3 per cento), rispetto alle 61 di Nicola Zingaretti e alle 26 di Martina (una a testa per Francesco Boccia e Maria Saladino).
È vero che nel capoluogo mandrogno Giachetti può contare su un supporter prestigioso come l’ex viceministro dell’Economia Enrico Morando, ma basta questo per giustificare l’exploit? Venerdì si è svolta la consultazione nel...

Leggi tutto l'articolo