A un centinaio di chilometri a sud di San Francisco c’è la tranquilla Monterey, nel cui porticciolo trent’anni fa scorsi una b

Massimo Bacigalupo
storie insondabili del Big Sur
A un centinaio di chilometri a sud di San Francisco c’è la tranquilla Monterey, e poco più a sud c’è la scoscesa regione del Big Sur, con le sue foche e leoni marini ruggenti, e i suoi ricordi letterari: Henry Miller, Jack Kerouac, l’accigliato Robinson Jeffers, che abitava una torre a Punta Lobos, capo appunto dei leoni marini, e scriveva foschi poemi incestuosi. Ora Thomas Steinbeck, figlio del grande John di Furore, racconta alcune storie della penisola di Monterey, cominciate, dice, su richiesta di un amico gestore di una locanda nella zona, il Post Ranch Inn, per metterle a disposizione dei clienti. Ma i racconti, tre dei quali si aggirano intorno o superano le cinquanta pagine, sono piaciuti anche agli editori di  New York e sono usciti nel 2002 col titolo Down to a Soundless Sea, dando al solitario  Steinbeck junior, che si guadagna da vivere scrivendo sceneggiature per Hollywood, una fama inaspettata. Il titolo rimanda al Kubla ...

Leggi tutto l'articolo