A2 QUARTI DI FINALE PLAYOFF- DOMANI SERA ALLE 21, GARA-1, GIVOVA SCAFATI IMOLA: IL PREPARTITA

Dopo un ottavo di play-off equilibrato, vibrante e combattuto, è stata l’Andrea Costa Imola ad avere la meglio sulla Mens Sana Siena, aggiudicandosi la serie 3-2 in virtù del successo della decisiva gara cinque giocata giovedì sera al PalaRuggi.
Di conseguenza, saranno i romagnoli ad affrontare ai quarti di finale la Givova Scafati, unica società della serie A2 a superare il primo turno in soli tre incontri (ai danni della Tezenis Verona).
La serie inizierà domani sera (lunedì 16 maggio), alle ore 21:00, al PalaMangano e proseguirà due giorni dopo alla stessa ora e sullo stesso parquet: due incontri casalinghi che la società salernitana vuole e deve sfruttare al massimo, per compiere un passo decisivo verso il superamento del turno e proseguire nel cammino stagionale.
L’Andrea Costa Imola è però squadra da prendere con le molle e da rispettare, sia per il suo blasone, sia per l’esperienza del proprio tecnico, sia, infine, per la bontà dell’organico.
In panchina siede infatti Giampiero Ticchi, coach che da quelle parti, soprattutto a Rimini, ha mosso i primi passi da allenatore ed ottenuto importanti risultati, anche con il gentil sesso alla guida di Faenza (serie A1) e della nazionale italiana.
Le punte di diamante e i due principali terminali offensivi del roster sono gli statunitensi Anderson (guardia) e Washington (ala grande), che hanno chiuso la stagione regolare rispettivamente con 17,8 e 11,3 punti di media a gara, con il primo re dei tiri da tre punti (41%) ed il secondo dominatore del pitturato (7,8 rimbalzi di media a partita).
Ha chiuso in doppia cifra (10,2 punti di media) la regular season anche l’esperta ala piccola Prato, che impreziosisce un organico dove spiccano anche i nomi del tiratore Hassan (ala piccola), dei veterani Maggioli (centro) e Amoni (ala grande ed ex di turno, avendo indossato la casaccagialloblù nella stagione 2010/2011), oltre agli interessanti e promettenti playmaker De Nicolao e Sabatini.Completano la rosa i giovani Sgorbati (guardia) e Preti (ala grande), sempre pronti ogni qual volta il proprio tecnico li ha finora chiamati in causa.
Dichiarazione di coach Giovanni Perdichizzi: «Imola è una squadra molto fluida in fase offensiva, è reduce da un’ottima stagione regolare, ha punti di riferimento specifici, che giocano con un attacco a ntriangolo, di cui il tecnico Ticchi è un maestro.
Ha una identità ben precisa, con i due americani e Maggioli principali terminali offensivi e due giovani come Sabatini e De Nicolao che danno spinta alla squadra, oltre [...]

Leggi tutto l'articolo