ACCELERARE IL METABOLISMO

BREVI CONSIGLI PER ACCELERARE IL METABOLISMO - fare almeno due o tre allenamenti alla settimana, di durata non inferiore ai 40/45 minuti: - alternare attività aerobiche con esercizi di tonificazione, seduta dopo seduta o all’interno della stessa sessione di allenamento: in questo caso inizia con esercizi di potenziamento e termina la seduta con il lavoro aerobico; - cambiare frequentemente il programma di allenamento, in modo da favorire gli adattamenti metabolici necessari per far fronte alle nuove richieste; - durante l’attività aerobica mantieni un ritmo costante, evitando stop e pause troppo lunghe; esercitati ad una frequenza cardiaca intorno al 70-75% della FCmax per almeno trenta minuti.
Per accelerarlo con la dieta ricorda di: - consumare una colazione abbondante cercando, se possibile, di non saltare mai gli spuntini: se si fa passare troppo tempo tra un pasto e l’altro il nostro corpo tende a diminuire il suo metabolismo per fronteggiare la temporanea carenza di nutrienti; - evitare le diete con restrizioni caloriche eccessive, in quanto fanno abbassare il metabolismo diminuendo il dispendio energetico e aumentando la capacità del corpo di assorbire i nutrienti presenti negli alimenti; - non escludere completamente i grassi e la carne rossa: un regime alimentare a basso tenore lipidico tende a diminuire la produzione di ormoni anabolici, diminuendo il metabolismo.
- mantenerti ben idratato, bevendo almeno due litri di acqua al giorno: l’acqua costituisce il 65-75% della massa muscolare e meno del 35% di quella grassa; - mantenere alto l’apporto proteico nella dieta (1,2 - 2 gr di proteine al giorno per kg di peso corporeo in relazione al tipo di attività fisica e lavorativa) preferendo quelle contenute nel pesce e nelle carni e formaggi magri.
Gli amminoacidi contenuti nelle proteine sono necessari per ridare forza e vigore ai muscoli dopo un allenamento intenso e stimolare il metabolismo; - consumare molta frutta e verdura in modo che gli antiossidanti in esse contenuti favoriscano l’eliminazione delle tossine che si accumulano nell’organismo a causa di inquinamento, fumo attivo/passivo, conservanti e sofisticazioni alimentari; - preferire i carboidrati complessi associati a fibre, limitando il consumo di zuccheri semplici: un eccesso di carboidrati ad alto indice glicemico favorisce l’accumulo di tessuto adiposo causando a lungo andare insulinoresistenza.
 

Leggi tutto l'articolo