AFGHANISTAN: IL SOLDATO SALVA LA VITA AL GATTO, E LUI RICAMBIA IL FAVORE

AFGHANISTAN: IL SOLDATO SALVA LA VITA AL GATTO, E LUI RICAMBIA IL FAVORE   "E' stato lui a salvare la mia vita!": la storia che scalda davvero il cuore di come un soldato USA ha salvato il gatto "Koshka" in Afghanistan...e il felino ha ricambiato il favore.
Un sergente dell'esercito americano in Afghanistan che cercava di riprendersi dallo shock di aver perso due amci in un attacco suicida, ha trovato un amico nel luogo più impensabile.
Jesse Knott, proveniente da Oregon City, ha salvato il gatto che vedete nella foto, gatto che era stato maltrattato, ma questo ha sua volta ha dimostrato di essere di grande aiuto per lui dal momento che l'amicizia che gli ha incondizionatamente offerto, è stato proprio il supporto di cui aveva bisogno dopo l'attacco subito per evitare di sprofondare nella depressione.
Il Sergente Knott: "Si vedeva chiaramente che la gente non si prendeva cura di lui, e non solo..aveva subito evidenti abusi, ne portava chiari segni sul suo piccolo corpicino".
Nonostante i soldati in servizio non siano autorizzati ad avere animali Knott ha adottato Koshka, che in russo significa "gatto", e lo ha tenuto nel suo ufficio.
I begli occhi verdi del felino gli ricordavano i colori di casa sua, in Oregon.
Ma è stato proprio dopo l'attacco suicida dell'8 dicembre del 2011 in cui hanno perso la vita due suoi compagni che l'uomo ha realizzato che aveva realmente bisogno d'aiuto per sovravvivere ad uno schock così forte, e chi è riuscito a farlo è stato proprio il suo piccolo amico, non lasciando che si deprimesse.
E' proprio allora che il Sergente ha realizzato che Koshka non poteva continuare a vivere in Afghanistan, che correva il pericolo di essere nuovamente maltrattato.
Così un interprete Afgano ha portato il gatto a Kabul, correndo tra l'altro un grande rischio personale per aiutare il gatto di un soldato americano.
"Mi ha tirato fuori da uno dei periodi più bui e tristi della mia vita, adesso io faccio lo stesso per lui allontanandolo da questo che è uno dei posti più bui della terra".
I genitori di Knott hanno quindi pagato 3,000 Dollari per trasferire il gatto da Kabul a Portland, in Oregon, dove Koshka ora vive.
"Ha salvato la mia vita" ha detto il sergente "ora io salvo la sua!" Elena Vandelli Gattopoli

Leggi tutto l'articolo