ALFABESTIARIO 2015, ovvero, QUAL'E' IL VALORE CHE LORSIGNORI CONTINUANO A DARE ALL'UOMO QUALUNQUE?

        di Leo Spanu   A come Anno.
Impegni solenni per il 2015: avere fiducia nei nostri rappresentanti della politica e delle istituzioni; pagare senza imprecare come uno scaricatore di porto: ABBANOA, ADDIZIONALE COMUNALE, PROVINCIALE, REGIONALE, BOLLO AUTO, ENEL, ICE, IGE, INAIL, INPS, IMU, IRAP, IRPEF, IRPEG, IVA, LOCALTAX, RAI, RC, SERVICETAX, SSN, TARES, TARI, TASER, TASI, TARSU, TELECOM, TIA, TRISE, TUC e le future CICACICA e BIMBUMBAM.
Se mi avanza un centesimo lo gioco al lotto.
  B come Buonismo.
E’ l’applicazione moderna e fasulla del principio ecumenico “amatevi” o del romanesco “ volemose bene”.
Come fare una torta di m.
e poi ricoprirla di panna, canditi, zucchero a velo e altro.
Bellissimo l’aspetto ma dentro continua a puzzare.
  C come Coraggio.
Farsi eleggere consigliere regionale, andare a fare la pipì in un gabinetto pubblico, pagare 50 centesimi e presentare la ricevuta per il rimborso.
  D come Donne.
No so se Eva sia veramente nata dalla costola di Adamo e molte altre cose non so delle donne.
Di una cosa sono certo: hanno i piedi freddi.
  E come Energia.
“Medicina” che guarisce tutti i “dolori” delle multinazionali, dei governi e degli uomini di potere.
Tutti la cercano, tutti la vogliono, tutti lottano per controllarla.
Effetti collaterali (per gli altri): guerre, miseria, carestie etc.
etc.
  F come Fiore.
“Per fare un albero ci vuole un fiore”, cantava una volta Sergio Endrigo e concludeva, “per fare tutto ci vuole un fiore”.
Magari! Cosa possiamo costruire oggi coi fiori di plastica, gli ideali di carta, gli amori virtuali e i sogni venduti insieme alla Coca Cola? Una vita fatta di copia-incolla?   G come Gente.
Animale mitologico con cento teste e cento opinioni.
Parente stretto dell’Idra di Lerna, se le tagli una testa ne crescono altre due.
  H come H.
Si legge acca e si pronuncia acca.
Deriva dal dialetto napoletano: a-cca’ nisciuno è fesso.
  I come Idiota.
Chiunque non la pensi come noi.
  L come Laurea.
Storiella inglese.
Ad una casalinga si rompe improvvisamente il rubinetto del lavello della cucina.
Dalla finestra vede uno spazzino (una volta si chiamava così) che tranquillamente sta spazzando la strada.
La signora si affaccia alla porta e chiama l’uomo: Mi scusi non è che, per caso, lei è laureato in ingegneria? Mi spiace signora, sono laureato in filosofia.
  M come Mare.
Acqua di mare, Il mare, Tutti al mare, Marechiare, Il mare d’inverno, Mare mare, Profumo di mare, Un’estate al mare, Una rotonda sul mare, Ciao ciao mare [...]

Leggi tutto l'articolo