ALGHERO (SS). QUESTA MATTINA I SOLENNI FUNERALI DI P.FORTUNATO CIOMEI

Alghero (SS).
Questa mattina i solenni funerali di padre Fortunato Ciomei, decano della Congregazione dei Passionisti.
Aveva 106 anni.   di Antonio Rungi   Si sono svolti questa mattina, 18 agosto 2015, dalle ore 11,30 alle 13.00 nella chiesa parrocchiale di Santa Maria Goretti, in Alghero (SS), i solenni funerali di padre Fortunato Ciomei, passionista, morto all’età di 106 anni, domenica 16 agosto 2015.
E' stato il vescovo di Alghero-Bosa, Mauro Maria Morfino a presiedere il rito e a tenere l'omelia, durante la quale ha sottolineato la vita di preghiera, fede, di profonda spiritualità, di servizio alla Chiesa di padre Fortunato Ciomei.
Il vescovo ha evidenziato in particolare “La sua onestà di cuore e di vita nei confronti di Dio, della Chiesa e della sua missione”.   Al rito era presente anche il vescovo emerito di Alba, già vescovo di Alghero-Bosa, monsignor Giacomo Lanzetti, molto legato a padre Fortunato,  che era il più anziano dei passionisti, il decano dei sacerdoti italiani e il cittadino più vecchio di Alghero, dove viveva praticamente da oltre 40 anni.
Un post su Twitter del Sindaco della Città, Mario Bruno, ha messo in risalto le doti umane e sacerdotali di padre Fortunato Ciomei, una vera istituzione religiosa ed una figura carismatica per Alghero e per la Sardegna.
Tantissimi sacerdoti, religiosi, religiose presenti al rito, molti i confratelli passionisti, tra cui l'ex-superiore generale, padre Ottaviano D'Egidio, autorità civili, con il sindaco di Alghero, migliaia di fedeli che hanno partecipato ai solenni funerali.
Il superiore generale dei passionisti, padre Joachim Rego, impegnato altrove, ha fatto pervenire un suo messaggio che è stato letto in chiesa.
Non sono mancati i parenti più stretti dell'ultracentenario sacerdote passionista, come i due nipoti di padre Fortunato, che spesso venivano a trovarlo ed altri parenti e familiari.
Padre Fortunato del Sacro Cuore di Maria, nato il 9 aprile 1909, era entrato giovanissimo tra i passionisti della Provincia della Presentazione, quella fondata da San Paolo della Croce e professava tra i passionisti il 14 ottobre 1926.
Completati gli studi filosofici e teologici e il periodo di formazione in preparazione al sacerdozio, veniva ordinato presbitero il 23 dicembre 1933.
Un anno e mezzo fa celebrava, infatti, solennemente nella Diocesi di Alghero-Bosa il suo 80° anniversario di ordinazione sacerdotale, tra la gioia di quanti hanno avuto modo di apprezzare in questo umile, sapiente sacerdote il carisma di san Paolo della Croce, soprattutto [...]

Leggi tutto l'articolo