ALLEGRI: "La Juve sta cambiando pelle, guardiamo avanti".

MAROTTA: "Situazione Vidal sta per essere definita.
Rosa da completare.
Via solo chi ha chiesto cessione.
Pogba non trasferibile.
Su Gotze e Alex Sandro..." © foto di Giulia Borletto Vinovo, ore 16:00.
 Massimiliano Allegri e Giuseppe Marotta, allenatore e amministratore delegato della Juventus, incontrano i giornalisti nell'attesissima conferenza stampa di inizio stagione.
L'occasione soprattutto per parlare del sensibile rinnovamento della rosa, delle partenze eccellenti, di chi è arrivato e di chi potrebbe arrivare.
Tuttojuve.com seguirà in diretta l'evento, riportando integralmente e in tempo reale le dichiarazioni dei protagonisti.
Volevo chiedere al mister se ha avuto nostalgia nel rivedere Pirlo e al direttore il punto sulle trattative per Gotze e Draxler.
ALLEGRI: "Innanzitutto buonasera a tutti e ben trovati.
Se ho ho avuto nostalgia di Pirlo, è andato via un campione, un giocatore che ha fatto straordinarie cose alla Juventus, in Italia, per la Nazionale, e quindi credo che il calcio italiano perda un giocatore che difficilmente sarà sostituibile.
E' un giocatore che con le sue qualità difficilmente è da ritrovare, però la vita va avanti, Andrea ha fatto una scelta di vita, sua personale, e credo anche per il suo futuro visto che ormai non è più un ragazzino.
Stamattina mi ha fatto molto piacere rivederlo e salutarlo prima che partisse per l'America per questa sua nuova avventura".
MAROTTA: "Anche da parte mia un saluto a tutti voi, buon lavoro.
Inizia una nuova stagione, speriamo che sia sulla falsariga di quella precedente.
Nelle questioni di mercato, chiaramente, siamo in piena attività.
Non mi addentro più di tanto, perchè voi sapete che si nomi attorno a noi ne sono stati fatti tanti, sappiamo che dobbiamo completare la rosa e questo è il primo obiettivo che abbiamo in testa e che sicuramente dobbiamo fare il più in fretta possibile".
Mister, ha già in testa una Juve col 4-3-3, con un giocatore dietro le due punte? Direttore, questo è un processo di continuità? Molti hanno parlato della fine di un ciclo...
ALLEGRI: "Per quanto riguarda i sistemi di gioco, sono arrivati dei giocatori che sono andati a sostituire giocatori con caratteristiche diverse, quindi dovrò mettere tutti in condizione di esprimersi al meglio.
Abbiamo due sistemi di gioco consolidati, uno che ho ereditato e l'altro che abbiamo inserito l'anno scorso con buoni risultati.
Quindi sotto questo punto di vista credo non ci sia nessuna preoccupazione.
Poi che si giochi con i tre davanti, con uno più due, questo dipende [...]

Leggi tutto l'articolo