ALLEGRI in conferenza: "Non abbiamo perso le qualità in 15 giorni.

Serve più cattiveria.
Io entro sempre nella storia..." Massimiliano Allegri ha analizzato la seconda sconfitta della Juventus in campionato in conferenza stampa.
Tuttojuve.com ha ripreso le sue dichiarazioni:  "Credo vadano analizzate le cose che non vanno, ma credo che la Juve non abbia perso le qualità che aveva fino a 15 giorni fa.
Settimana scorsa con l'Udinese abbiamo fatto 70 minuti buoni e abbiamo avuto una reazione disordinata, perdendo una partita in modo immeritatop, però il calcio è questo.
Oggi invece siamo stati un pochino timorosi contro un'ottima Roma, che sicuramente ha meritato di vincere, anche se alla fine abbiamo avuto un paio di occasioni per poter pareggiare.
Ma questo è poco, perchè la Juve deve fare sicuramente di più".
Con tutti gli infortunati recuperati, qual è il modulo ideale per questa squadra? Col 3-5-2 possono giocare Alex Sandro e Cuadrado insieme? A che punto è la condizione fisica? "La condizione fisica è buona, abbiamo finito in crescendo.
Lo abbiamo dimostrato anche domenica scorsa con l'Udinese, che abbiamo speso molto.
Per quanto riguarda il sistema di gioco, ora non lo posso dire, quando chiuderà il mercato, martedì prossimo avrò tutti i giocatori a disposizione, da lì cominceremo a lavorare con un gruppo di giocatori che porteremo fino alla fine del campionato".
E' soltanto un  fatto fisico che la Juve si sia svegliata solo dopo il gol di Pjanic? Dopo i cambi la squadra è sembrata tonica.
"I cambi erano previsti, avevo tre giocatori offensivi e speravo di metterli dentro in una condizione di risultato diversa.
Così non è stato perchè Pjanic ha fatto un gol straordinario su calcio piazzato, però la condizione fisica è buona.
Ripeto, la prestazione, soprattutto per i primi 60 minuti non è stata all'altezza.
E' la cosa dove sicuramente dobbiamo ritrovarci, il fatto che dobbiamo avere un pochino più di cattiveria, perchè oggi la Roma aveva dentro più cattiveria.
Noi non abbiamo vinto un contrasto e questo alla Juventus non deve accadere".
La mancanza di cattiveria dipende dalla mancanza di personalità viste le cessioni? Da un fattore fisico o mentale? "Quando perdi nel calcio puoi dare mille spiegazioni.
Credo che l'unica cosa da fare, sia passare questa sosta, purtroppo con due sconfitte, riordinare le idee, aspettare il gruppo che si ricompatti, dagli infortunati, alla situazione di mercato di domani, poi iniziare a lavorare, perchè 15 giorni fa la Juve era cannibale dopo la vittoria in Supercoppa e ora non è che abbiamo perso tutte le qualità.
E' un [...]

Leggi tutto l'articolo