ALMS - Terza in fila per De Ferran

Il de Ferran Motorsports vince il American Le Mans Northeast Grand Prix al Lime Rock Park e conquista la terza vittoria consecutiva.
Simon Pagenaud ha tagliato il traguardo alla guida della sua Acura ARX-02a con un vantaggio di 43,776 secondi sulla vettura gemella di David Brabham.
Il Patrón Highcroft Racing era ad un passo dalla seconda vittoria consecutiva a Lime Rockquando a 13 minuti hanno subito una foratura che ha posto termine alle loro speranze.
"Sinceramente non avevo il ritmo per andare a prenderlo", ha detto Pagenaud detto.
"Questa gara mi resterà sempre impressa nella mia mente.
Ho avuto costantemente il cuore in gola, per il traffico in pista che per il finale." Durante la corsa, che Pagenaud ha completato in 184 giri, vi è stata una sola caution, per dei detriti nella prima fase di corsa.
La battaglia tra i due team è cominciata sin dal via, quando de Ferran e Scott Sharp si sono trovati a battagliare side-by-side dalla prima fila.
Brahbam ha poi preso la testa della classifica al cambio piloti, per mantenerla fino al momento della foratura.
"Sono molto felice di come la squadra stia crescendo, considerato che esistiamo da circa un anno", ha detto Gil de Ferran.
"Abbiamo avuto un po’ di fortuna oggi.
Ma è stato un bene.
Abbiamo avuto una buona gara." Nella classe LMP2 il Dyson Racing ha conquistato la prima vittoria con la Lola-Mazda che utilizzano da quest’anno.
Butch Leitzinger e Marino Franchitti hanno rotto così la striscia di quattro vittorie di classe consecutive del Lowe’s Fernandez Racing e della Acura.
Anche la vittoria del Dyson Racing è stata conl brivido, a causa del testacoda di una Panoz a cinque minuti dalla fine che per poco non coinvolgeva Leitzinger.
"Non credo che avremmo potuto scegliere un posto migliore per la prima vittoria (visto che Lime Rock è la gara di casa per il Dyson Racing)", ha detto Franchitti, che ha ottenuto la prima vittoria nella categoria.
"Abbiamo fatto un grande lavoro su entrambe le vetture, ed è stata una lotta molto dura e ravvicinata." "Era destino che dovessimo vincere oggi", ha aggiunto Leitzinger.
"Quando una vettura GT si è girata di fronte a me e ho avuto problemi con la frizione, cercando di andare in salita, ho pensato che era finita.
Per fortuna il motorino di avviamento mi ha aiutato, ed alla fine devo dire che è stato davvero un grande giorno.
Marino ha fatto un lavoro stellare.
Sarà la prima vittoria di tante per lui.
Sono molto orgoglioso di guidare con lui." In classe GT2 quarta vittoria consecutiva per Jörg Bergmeister e Patrick Long [...]

Leggi tutto l'articolo