ALTRO È PARLAR DI MORTE, ALTRO È MORIRE

Quando ancora c’erano i comunisti duri e puri – cioè fanatici – circolava questa barzelletta.
In una regione del profondo Sud, Giacomino desiderava tanto la tessera del partito comunista, ma era considerato troppo rozzo per avere quell’onore.
Visto che però insisteva, gli proposero un esame, per guadagnarsi quell’iscrizione.
Gli chiesero dunque che avrebbe fatto, se avesse avuto molto denaro e Giacomino rispose che l’avrebbe offerto al partito, per la causa della rivoluzione proletaria.
Ottimo.
Gli chiesero che cosa avrebbe fatto se avesse avuto un’automobile e lui rispose che avrebbe offerto anche quella.
Applausi.
E se avesse avuto una bicicletta? “Ah no!, esclamò Giacomino.
Io una bicicletta ce l’ho veramente!”
Per anni questa barzelletta è stata usata contro l’idealismo senza spese di sinistra, ma forse potrebbe avere un uso più vasto.
Tra dire “Se vincessi alla lotteria darei metà della somma ai poveri”, mentre non si è vinto nulla, e farlo quando si è in possesso di una grossa ...

Leggi tutto l'articolo