AMO PARIGI

Bonjour, oggi qui a Parigi c'è una giornata nuvolosa ma sostanzialmente calda.
Ha fatto un pò di pioggerella ma niente di particolarmente intenso.
L'aria è fresca e invitante, infatti i parchi parigini sono pieni di persone.
Ieri ho incontrato un mio amico di Bari e quindi ci siamo scambiati un pò di impressioni sulla vita a Parigi.
Che dire in effetti? Penso che per fare un discorso di natura generale facendo un confronto tra la vita in una metropoli del Nord e una non grande città del Sud sia obbligatorio non tener conto di Parigi.
Non penso che ci sia una città bella, ordinata, in cui si respira storia e cultura in ogni angolo di strada, come Parigi, nel mondo.
Come italiano forse dovrei dire che nessuna città è uguale a Roma, la città eterna.
Ma c'è una differenza fondamentale tra le due: a Roma anche si respira storia, ma è una storia vecchia e sepolta che è discinta dal presente.
Vogliamo forse paragonare le antiche virtus che resero Roma capitale militare e civile di un impero sconfinato, con le attuali qualità italiche, rispecchiate nella giornata di oggi nella quasi rissa che si è svolta nel nostro Parlamento? La storia di Roma è essenzialmente la storia dell'Impero Romano e la storia della Chiesa.
Pur amando la Storia degli Antichi Romani non ci si può sentire molto coinvolti nel presente visitando il colosseo.
Se poi consideriamo la Storia della Chiesa in realtà non credo sia stata una storia andata di pari passo con la libertà e la civilizzazione del popolo italiano, considerando che grazie alla Chiesa, siamo riusciti a creare uno stato solo nel 1860, e in generale lo spirito della Controriforma Cattolica ha nel 1700 ibernato la creatività e la libertà di pensiero italiana dopo l'esplosione rinascimentale.
Mentre a Parigi si respira una storia diversa.
Se in realtà non si prova alla fine granchè ad andare in Piazza della Bastiglia (visto che della Bastiglia non è rimasto niente), invece l'impressione che suscita vedere l'arco di trionfo napoleonico o passare casualmente vicino al Pantheon vedendo la statua di Rousseau, è grande.
Qui non credono che bisogna conservare tutto ciò che è antico.
Se una cosa non ha una grande valenza artistica va buttata giù e va costruito qualcosa che sia considerata arte in senso moderno.
Basta pensare al Museo dove ci sono soprattutto quadri impressionisti come il Museo d'Orsay, che era un'antica stazione riconvertita a museo, o la struttura avveniristica del Centre Pompidou che non è molto distante per dire dal Louvre.
In generale Parigi è una città [...]

Leggi tutto l'articolo