ANCHE SE NON FIRMI L' OTTO PER MILLE VA NELLE CASSE DELLO IOR

Pochi cittadini sanno che quando non firmano la cessione del otto per mille comunque circa il 90% dei modelli non firmati vanno a favore della Chiesa.
In sostanza i contributi firmati a favore della Chiesa cattolica raggiungono mediamente ogni anno un importo non superiore a trecento milioni di euro ma con questo sistema "occulto" nelle casse del Vaticano sono accreditati circa unmilardoduecentomila euro.
Di questo importo ai Parroci vanno versati circa duecentocinquantamila euro.
Tutto il resto va alla IOR struttura bancaria "offshore" che spesso viene utilizzata per operazioni finanziare illecite.
Tutto questo e tanto altro ancora è descritto con porove provate nel libro di Massimo Teodori: VATICANO RAPACE edito da Marsilio (Aprile 2013).
Riuscirà Papa Francesco a "mettere ordine" in questa faccenda ? Abstarct del libro: Perché 60 milioni di cittadini italiani sono costretti a versare ogni anno alla Chiesa cattolica, pur non volendolo, una cifra stimabile in almeno 3 miliardi di euro, circa 50 euro a testa? Il parassitismo della Santa Sede ha origine nei Patti lateranensi firmati da Mussolini nel 1929, inseriti nella Costituzione del 1948 per volontà di Pio XII e Togliatti, e rinnovati nel 1984.
Massimo Teodori, con il rigore documentario dello storico e la passione civile del laico, attacca al cuore i privilegi ecclesiastici e smaschera i meccanismi occulti di quello che definisce un "esproprio milionario".
L'otto per mille fatto pagare con un trucco a tutti gli italiani, gli imbrogli finanziari della banca IOR, sospettata di riciclaggio, fino alla recente esenzione dall'ICI-IMU sono alcuni dei temi che l'autore affronta con chiarezza.
 

Leggi tutto l'articolo