APPELLO DI JONGHI AL 1° CONGRESSO DE LA DESTRA

Milano, 7 novembre 2008 Il prossimo fine settimana vi sarà il Primo Congresso Nazionale de La Destra di Francesco Storace e Teodoro Buontempo, o meglio, di quello che ne rimane del movimento dopo il susseguirsi di dissidi e scissioni (fra le quali ricordo solo le più consistenti: Destra Libertaria di Luciano Buonocore, Movimento per l'Italia di Daniela Santanchè ed ora anche la Destra Federale di Stefano Morselli).
A Milano città La Destra non esiste più (sfido chiunque ad affermare il contrario e preciso Milano città, per non fare incavolare i miei amici della provincia, Perticone e Massimino!).
In Lombardia, pur con tutta la buona volontà di qualche decina di militanti, La Destra non ha alcun peso politico.
In Piemonte ed in Liguria la situazione è analoga.
Non conosco la realtà nelle altre zone d'Italia.
Sicuramente vi è una forte presenza a Roma, in Lazio, Abruzzo, Campania e Sicilia (anche se in questa regione dipende dal movimento ù autonomo, Alleanza Siciliana, di Nello Musumeci).
Al Congresso de La Destra parteciperà come invitato (ci tiene a precisare, prendendo le distanze e mettendo le mani avanti) anche Luca Romagnoli, Segretario Nazionale di quello che rimane della Fiamma Tricolore, oramai ridotta a minuscolo lumicino dopo le scissioni di Casa Pound Italia di Iannone ed Area Identitaria di Castellino.
Questa è la tragica realtà, con la quale, al di là delle appartenenze, del cameratismo e dei nostri romantici sogni, dobbiamo seriamente confrontarci.
La lista unitaria Destra-Fiamma-Santanchè che, alle scorse elezioni politiche, ottenne un lusinghiero 2,4%, non esiste più ed oggi è divisa in dodici (ripeto dodici!) gruppi distinti, in molti casi in concorrenza se non in conflitto fra loro.
Pensare di potere avere spazio ed ottenere risultati politici concreti, in questa situazione, con questo sistema elettorale, al di fuori dell'alleanza PDL-LEGA è pura utopia, una inutile perdita di tempo, uno spreco di energie, tempo e denaro.
Per questo mi rivolgo ai Delegati del Congresso affinchè scelgano di unirsi a c oloro che, come noi, vogliono rappresentare la storia, le tradizioni, l'identità, i valori della destra italiana all'interno del futuro Popolo delle Libertà.  Vi auguriamo buon lavoro, Vi mandiamo i nostri più  sinceri e camerateschi saluti e Vi aspettiamo, presto, a braccia  aperte e levate al sole!  Roberto Jonghi Lavarini Presidente del Comitato Destra per Milano-Patria e Libertà     LA DESTRA PRESENTA IL CONGRESSO 6 Novembre 2008   Oggi, alle ore 12, presso la sede [...]

Leggi tutto l'articolo