APPROCCIO AL LAVORO

Mia moglie ha deciso di licenziarsi.
Immaginavo che sarebbe arrivata a questa conclusione per cui non ero impreparato.
Speravo che fino all’anno del nostro bambino avrebbe lavorato le 5 ore previste per le mamme in allattamento visto che, a suo tempo, aveva fatto richiesta di part-time, ma le era stato negato.
Se era questa la sua richiesta, mi auguravo che, in tale situazione, sarebbe rientrata.
Ha invece continuato a ripetere che, se fosse rientrata, si sarebbe ammalata come nel 2014 e quindi non ho potuto che prendere atto della sua decisione.
Certo, considerata la disoccupazione giovanile in Italia fa specie che una persona con un posto di lavoro a tempo indeterminato si licenzi senza aver alcuna alternativa.
Oltretutto il suo stipendio faceva comodo, ma non potevo obbligarla.
Il clima lavorativo da lei non era dei migliori: avere persone che non ti parlano o che ti trattano male condiziona la tua vita.
E’ capitato e capita ancora a me soprattutto in questo posto.
Forse io riesco a...

Leggi tutto l'articolo