ARAM

ARAM QUARTET    aram_cover.jpg Era dall'uscita di ChiARAMente, la compilation delle cover proposte a X Factor, che si aspettava il loro primo album di inediti.
Ed ora Il pericolo di essere liberi è arrivato.
"Sebbene sia una frase paradossale, perché la libertà non può mai rappresentare un pericolo, il titolo introduce immediatamente nell’atmosfera di un’opera prima: è sempre un rischio liberarsi del passato, senza assolutamente rinnegarlo, per proporre idee nuove.
Un rischio che corriamo volentieri, perché siamo fieri delle nostre dodici canzoni inedite".
Così il quartetto Salentino parla di questo lavoro discografico in cui Antonio Maggio, Raffaele Simone, Antonio Ancora e Michele Cortese sono sempre meno un ensemble a cappella e sempre più una band...
L'album vede una vecchia conoscenza come Lucio "violino" Fabbrialla produzione artistica; il paroliere Kaballà ai testi, alla cui scrittura hanno partecipato attivamente anche gli Aram stessi, e Luca Chiaravalli alle musiche.
Il suono del disco - per dirla ancora con le parole degli Aram - è "musica crossover d’impronta vintage con arrangiamenti di grande modernità".
L'amore - di cui mostra le diverse sfumature fra gioia, malinconia, passione, dolore, disillusione e speranza - ne è senz'altro l'argomento principe, perché in fondo, solo l'amore "Cambiare tutto può / Dentro noi / Cambiare tutto può /Anche se il mondo non cambierà mai…" aramofficial2.jpg  

Leggi tutto l'articolo