ARIA

E' riapparso il sole.Sono qui seduta, a questa scrivania, tentando invano di studiare.Uscirò, uscirò a rubare questi pochi raggi gentilmente concessi da non so quale divinità.Passati giorni orribili, ancora altri me ne aspettano, ma ci sarà una fine a tutto ciò.Non si  tratta di esami, sarei una stupida se mi ponessi problemi per degli esami universitari.
Ho una sensazione strana, come di rimanere fuori dal mondo, da quello che mi succede intorno.Ci sto anche troppo bene finchè continuandomi ad affacciare trovo quello di cui ho bisogno, ma nel momento in cui non lo trovo, perchè si è spostato, ecco che capisco che c'è qualcosa che non va.Non voglio inseguire più niente e nessuno, che non sia io e il mio strambo cervello.
Starei da sola con me stessa, ma senza un riscontro con l'esterno non si vive, senza un minimo confronto con "altri" diversi da noi non ci si capisce proprio più.
Vorrei però incontrare gente sconosciuta, conoscere altri, altri e ancora altri.
Qualche tempo fa ero giunta alla conclusione di aver bisogno di un aiuto, bhè da lunedì psicologa, visto come continuo a vivere le mie giornate e visto che oramai comincio a parlare da sola anche in pubblico.
Sentirsi rifiutata dal mondo, dover combattere per ottenere quello che sarebbe giusto avere senza troppi problemi, dover continuamente chiedere.
Basta,basta,basta.

Leggi tutto l'articolo