ATTENTATO ALLA COSTITUZIONE

Ieri il Presidente della Repubblica Italiana con il suo atto di confisca della democrazia si è messo la dignità di tutto il popolo italiano sotto i piedi, il quale popolo, con il voto democratico del 4 marzo scorso, aveva dato la maggioranza parlamentare a due forze politiche, M5S e LEGA, le quali avevano fatto un accordo su un programma e su una lista di ministri per formare legittimamente un governo politico espressione dello stesso popolo.
Questo significa non rispettare la sovranità che appartiene al popolo e tradire la fiducia nelle istituzione del popolo italiano stesso, due elementi, popolo e sovranità, oltre al territorio, costitutivi di uno Stato. Ma significa, soprattutto, TRADIRE e ATTENTARE alla Costituzione della Repubblica Italiana stessa.
(Principi fondamentali Articolo 1: L'Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro.
La sovranità appartiene al popolo, che la esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione.)

Per cui, chiedere l’Impeachment (messa i...

Leggi tutto l'articolo