AZIONI VESSATORIE DEI TOUR OPERATOR CONTRO CHI RINUNCIA AL VIAGGIO IN MESSICO

A causa dell’emergenza della nuova influenza ed in seguito allo sconsiglio ufficiale della Farnesina sono moltissime le disdette delle prenotazioni dei viaggi in direzione del Messico.
In una sola settimana, allo sportello nazione per la tutela del turista sono arrivate oltre 200 segnalazioni e richieste di informazioni, di cui il 95% da parte di giovani coppie in partenza per il viaggio di nozze, direttamente per il Messico o facendo tappa negli Stati Uniti.
Molti tour operator stanno procedendo senza problemi ad effettuare i dovuti rimborsi privi di penale, o, in alternativa, posticipando la partenza o cambiando meta.
A tale proposito, è bene ricordare che, se la meta prescelta è più economica rispetto a quella iniziale, si ha diritto al rimborso della differenza.
Purtroppo, però, arrivano anche numerosissime segnalazioni riguardo a tour operator che operano in maniera scorretta, e, contrariamente a quanto stabilito dal Codice del Consumo in questi casi, fanno pagare penali ai viaggiatori.Chiediamo alle associazioni dei tour operator e delle agenzie viaggio di intervenire nei confronti di chi tiene comportamenti vessatori, a danno dei consumatori.
Ricordiamo, inoltre, a tutti i cittadini che hanno prenotato un viaggio in Messico che, per qualsiasi informazione ed assistenza del caso è a disposizione lo Sportello Nazionale per la tutela del turista (raggiungibile telefonicamente dal lunedì al venerdì allo 059.2033430, fax 059.2033434, e-mail info@sosvacanze.it).

Leggi tutto l'articolo