Abitudine

    Foto: Wolfgang Pohn       Della grandezza del mare è la tempesta Della mutabilità del cielo il suo nero e l'azzurro Dello scorrere eterno dei fiumi il rinnovarsi delle sue vite silenziose il risalire la corrente di un solitario Ma nel ripetersi dell'onda nel fluire eterno nell'inafferrabile dell'aria Vi è solo riposo il letargo dell'ermellino il ricordo del temporale Dove l'abitudine veste si attende il ripetersi di sè della propria nudità Dove l'abitudine veste ogni cambio di vento spoglia le cime della sicurezza Dove l'abitudine veste son chiuse le tane alla primavera La luminosa scia dello stupore L'affascinante inciampo del nuovo L'improbabile ripetersi di noi Lasciano la scena Deludono l'attesa Depongono sassi In circolo Alti sopra di noi Sordi alla voce Silenziosamente Abita       matt elliott | prepare for disappointment

Leggi tutto l'articolo