Abusi sessuali per permesso soggiorno

(ANSA) - LANCIANO (CHIETI), 14 AGO - Abusi sessuali per rilasciare i permessi di soggiorno: è quanto accaduto al commissariato di Lanciano dove il responsabile dell'ufficio amministrativo è stato posto agli arresti domiciliari su disposizione del gip di Lanciano, Massimo Canosa, per le accuse di concussione e violenza sessuale.
La vittima sarebbe una donna sudamericana di 40 anni che ha denunciato di essere stata costretta a fornire prestazioni sessuali al poliziotto che ritardava la consegna del documento.

Leggi tutto l'articolo