Accadde Oggi : 29 Luglio 1948 - Inizio Olimpiadi di Londra il mondo Rinasce

   Londra 1948: fu Churchill a volere l'Italia ai Giochi - di Mario Gherarducci   Esclusi invece Germania e Giappone tra i Paesi sconfitti nella seconda guerra mondiale che s'era appena conclusa.
Alloggi di fortuna e scarsita di cibo, le macerie dei bombardamenti ancora visibili.
Fu l'Olimpiade della "mammina volante", l'olandese Fanny Blankers-Koen.
La prima vittoria di Zatopek, l'uomo-cavallo.
L'impresa del californiano Mathias nelle gare massacranti del decathlon.
Adolfo Consolini migliore atleta d'Italia.
La beffa del sosia di Dorando Pietri che era stato il maratoneta leggendario del 1908.
È il 1948 e la seconda guerra mondiale e finita da meno di tre anni.
Quella di Londra diventa inevitabilmente l'Olimpiade dell'austerity.
Gli atleti vengono sistemati in alloggi di fortuna, parte in un ospedale militare e parte in caserme, scuole e baracche di legno.
Gli atleti in gara sono 4099 (le donne sono 385) e rappresentano 59 Paesi.
Non vengono invitate le nazioni uscite sconfitte dalla guerra, Germania e Giappone.
A favore della presenza dell'Italia interviene personalmente il primo ministro britannico, Winston Churchill, che sottolinea i meriti della Resistenza e che giudica l'armistizio del 1943 una valida credenziale per ammettere gli atleti italiani ai Giochi di Londra.
L'impossibilita di costruire nuovi impianti suggerisce il riammodernamento del vecchio e leggendario stadio di Wembley e del decrepito velodromo di Harne Hill.
Alla scherma viene destinato il Palazzo dell'ingegneria e al ciclismo su strada viene aperto il parco reale di Windsor, mentre le competizioni di canottaggio si svolgono sul tratto del Tamigi dove ogni anno si sfidano gli "otto" universitari di Cambridge e Oxford, e le regate veliche sono dirottate nelle acque di Torquay, in Cornovaglia.
  La scarsita di cibo induce alcune rappresentative a portarsi dietro le vettovaglie.
La comitiva italiana arriva a Londra scortata da una tonnellata di pasta, un quintale di formaggio grana e tremila uova.
Gli americani allestiscono addirittura un ponte aereo quasi quotidiano New York-Londra per ricevere bistecche, burro, latte, cioccolato e pane bianco.
A Londra sono presenti anche ventisei concorrenti della Cina, l'immensa repubblica asiatica nella quale sta per salire al potere Mao Tse-tung.
Manca ancora una volta l'Unione sovietica i cui dirigenti considerano le Olimpiadi "un mezzo per distogliere i lavoratori dalla lotta di classe e offrire loro l'addestramento per nuove guerre imperialistiche".
In realta, l'Urss aspetta il momento propizio per [...]

Leggi tutto l'articolo