Accadde Oggi - 14 maggio 1931, al Teatro Comunale di Bologna Arturo Toscanini viene preso a schiaffi da un gruppo di fascisti per essersi rifiutato di suonare "giovinezza", l'inno fascista.

 

.
SEGUICI SULLA PAGINA FACEBOOK Banda Bassotti
.
.
 
Accadde Oggi - 14 maggio 1931, al Teatro Comunale  di Bologna Arturo Toscanini viene preso a schiaffi da un gruppo di fascisti per essersi rifiutato di suonare "giovinezza", l'inno fascista.
Lo "schiaffo" a Toscanini

La sera del 14 maggio è in programma al teatro comunale un concerto, diretto da Arturo Toscanini, in memoria di Giuseppe Martucci, direttore emerito dell'orchestra bolognese alla fine dell'800. Il maestro si rifiuta di dirigere l'inno fascista "Giovinezza" e l' "Inno reale" al cospetto del ministro Ciano e di Arpinati. Viene aggredito e schiaffeggiato da alcune camicie nere presso un ingresso laterale del teatro. Tra gli squadristi c'è il giovane Leo Longanesi (Montanelli, ma per altri questa è "una leggenda senza conferma"). Rinunciando al concerto, Toscanini si rifugia all'hotel Brun. Il Federale Mario Ghinelli, con un seguito di facinorosi, lo raggiunge all'albergo e gli intima di lasciare subito la città, se...

Leggi tutto l'articolo