Accattoni dormono sotto il cavalcavia: "Città nel degrado"

Cronaca 13/01/2015 Accattoni dormono sotto il cavalcavia: "Città nel degrado" La denuncia del consigliere della Lega Mario Conte TREVISO - Accattoni sotto il cavalcavia della stazione, tra la sporcizia e il degrado.
A denunciare la situazione che va avanti da qualche giorno è il consigliere comunale Mario Conte (lista Gentilini) “Appena tramonta il sole, un gruppo di tre nomadi “barbanera” si accampa sotto il cavalcavia della stazione, tra via Gozzi e via Pinelli: stendono le loro coperte tra il guano dei piccioni e attendono il passare della notte in attesa di tornare sulla strada a chiedere l’elemosina”.
“Una situazione - tuona il consigliere leghista - che testimonia il degrado in cui orma versa la città , a causa dell’incuria in cui l’hanno gettata il sindaco Manildo e la tolleranza della sua giunta.
Incapace di emettere una ordinanza e di farla rispettare”.
“E’ questa l’immagine di Treviso?”.
“Inutile che Manildo continui a rispondere che ha chiesto nuove forse di polizia ad Alfano, lo fa da mesi.
Inizi - continua Conte - a mandare la polizia locale in strada, invece di impiegare ben 4 agenti a sorvegliare il metal detector d’ingresso in Tribunale, cosa che potrebbe tranquillamente fare una ditta di vigilanza privata”.
“Invece di pensare al registro Invece di polemizzare col Prefetto per la registrazione delle nozze gay, il sindaco pensi ai veri problemi della città”.
http://www.oggitreviso.it/accattoni-dormono-sotto-cavalcavia-citt%C3%A0-nel-degrado-104705

Leggi tutto l'articolo