Accessi internet gratuiti

Dal Gzzettino....
La città vuole proporsi come la prima realtà della provincia a offrire ai propri residenti degli hotspot gratuiti.
L'hotspot, in sintesi, rappresenta un modo facile e conveniente per utilizzare il servizio di accesso ad internet a banda larga.
L'hotspot è un punto di accesso, sito in un luogo pubblico, dove ci si può collegare, ad esempio, un computer laptop o un personal digital assistant alla connessione senza fili.
È una tecnologia presente in un numero sempre crescente di locali, come bar, hotel, ristoranti e centri commerciali di tutto il mondo.
Utilizzando la tecnologia wireless, il cosiddetto wi-fi, sarà possibile in un futuro accedere ad internet da uno dei punti di accesso gratuiti, almeno due o tre, che saranno dislocati sul territorio comunale in particolare nel centro storico ed in prossimità delle scuole.
Lo ha fatto presente Daniele Lucchiari, consigliere della lista civica "Bobosindaco", durante i lavori dell'ultimo consiglio comunale mentre venivano discusse le linee programmatiche.
Riferendosi ad uno dei concetti base espressi nel documento programmatico, Lucchiari, rivolgendosi agli esponenti della minoranza, che accusavano le giunta di non entrare nel cuore del problema ma di avere una serie di enunciazioni generiche, ha invitato l'opposizione a rileggersi ad esempio il punto numero dieci: «Questo ha specificato è chiaro: ci attiveremo, tra le altre cose, a promuovere le procedure per l'applicazione delle nuove tecnologie di comunicazione al servizio della pubblica amministrazione e di tutti gli utenti del territorio adriese: mi riferisco alla banda larga ed agli hotspot».
La questione degli hotspot e della banda larga era stata uno dei suoi cavalli di battaglia durante la campagna elettorale.
«Offriremo a residenti, studenti, visitatori, la possibilità di navigare gratuitamente in rete e di connettersi ad internet anche con i telefoni cellulari di uso comune.
Saremo la prima realtà delle provincia a promuovere una iniziativa simile.
L'accesso gratuito andrà incontro alle esigenze dei giovani e sarà un'opportunità per tutti».

Leggi tutto l'articolo