Accoglienza, colonizzazione? In ogni caso, attenzione! E molta....

di Piero Murineddu
Bello questo ricordo scritto da Giacomo Mameli. Nonostante la Sardegna nel tempo sia stata considerata terra di conquista e da depredare, in un determinato periodo, come andiamo a leggere, nei confronti dei forestieri i sardi, com'è nella loro indole, hanno mostrato accoglienza e benevolenza.
La convinzione che "furat chie benit dae su mare” è un ladro, è stata confermata dagli spagnoli e dai piemontesi, e come è cantato nell'inno di Francesco Ignazio Mannu "Procurade ’e moderare", specialmente da questi secondi ("fit pro so Piemontesos sa Sardigna una cuccagna").
Da questo 2019 lo spolpamento di questa terra rischia di ripetersi, con la complicità dell'Istituzione Pubblica e con l'illusorio abbagliamento di nuove prosperità da parte di molti sardi. Aspettiamo. Con gli occhi ben aperti e la mente ben desta. Nel caso, nuovi Giovanni Maria Angioy non mancheranno a ricacciare chi "furat chie benit dae su mare", quelli arrivati già ben panzuti, accolti con applausi e ...

Leggi tutto l'articolo