Acerra - Sodano (fds): “Il bluff e’ finito. L’inceneritore non funziona per nulla: presto ci sara’ una nuova emergenza”

Acerra - Sodano (fds): “Il bluff e’ finito.
L’inceneritore non funziona per nulla: presto ci sara’ una nuova emergenza”  Il termovalorizzatore di Acerra "Finalmente si sta alzando il sipario sul grande bluff del duo B&B Berlusconi e Bertolaso: ad oltre un anno e mezzo dall'inaugurazione avvenuto in pompa magna il 26 marzo 2009,  possiamo dirlo che l'inceneritore di Acerra non funziona per nulla".
Parole e musica di Tommaso Sodano, capogruppo alla Provincia di Napoli.
"Altro che la tanto decantata fine dell'emergenza rifiuti - continua ad attaccare l'esponente di Federazione della sinistra - la cortina fumogena, alzata dal commissario straordinario e dal premier, si è dissolta nell'aria, insieme alle polveri sottili, che nella zona del Pantano hanno sforato i limiti consentiti in ben 250 giorni su 500, secondi i dati Arpac (il limite è di 35 sforamenti annuali)".
Poi, Sondano conferma che "da ieri è ferma anche la terza linea e l'impianto può dirsi praticamente inutilizzabile, visto che anche le altre due linee erano già chiuse per danni di natura strutturale alle caldaie.
Un simile quadro fa emergere tutti i dubbi da anni sollevati sulla bontà dell'impianto, che assomiglia sempre più ad un vecchio catorcio, nonostante sia in funzione da appena un anno.
Era un impianto obsoleto nel 1998, all'epoca della gara, figuriamoci ora.
Questi dubbi sono peraltro contenuti nelle denunce e nei dossier presentati alle autorità competenti, come nel caso dell'esposto che depositai in Procura il 1 giugno 2009, sul quale attendo ancora risposte.
Di questo passo - ha concluso quindi Sodano -  finiremo in una nuova emergenza rifiuti: con le discariche sature e la pessima gestione degli impianti da parte del commissariato, il bivio sembra imboccato.
E stavolta non ci sarà nessuna soluzione salvifica da sbandierare, come fu all'epoca l'inceneritore di Acerra".
da: http://www.stabiachannel.it/news/index.asp?idnews=17905

Leggi tutto l'articolo