Adottato: pointer divorato dalla rogna e leishamania - Latina

Benny ha trovato casa! Benny è un pointer puro che quando è arrivato in canile 1 anno fa aveva solo 8 mesi, era un cucciolo bellissimo, il suo corpo era perfetto.
Solo, è risultato positivo alla leshmania.
E questo probabilmente è stato il motivo del suo abbandono.
Probabilmente veniva da un allevamento perché è troppo bello, volevano forse venderlo o usarlo per la riproduzione.
Ma è risultato positivo alla lesh.
e così lo hanno abbandonato.
Quando è arrivato in canile aveva solo le unghie un po’ lunghe, era perfetto.
Un anno di canile e di assenza di cure lo hanno ridotto in questo stato.
Gli hanno fatto solo un ciclo di cure di un mese all’inizio e poi più niente.
E poi un box da cui non è mai uscito, poco sole, aria poco pulita, le condizioni igieniche di un canile e l’abbandono.
Adesso il canile è sotto sequestro, alcuni comuni non pagano più né le cure dei cani né la degenza, sono molto in arretrato con i pagamenti.Benny non è stato più sottoposto a nessuna cura.
Ha la leshmania, ma sarebbe facilmente curabile con un ciclo di solo 1 mese, con una pastiglia al giorno si negativizzerebbe e riprenderebbe a stare bene.
E riguardo la dermatite, attacca i cani sotto stress psicofisico, lui è debilitato , depresso, così ha preso anche la dermatite per lo stress del canile e le sue difese immunitarie troppo basse.
La dermatite è semplicissima da curare, basterebbero 2 applicazioni di un’antiparassitario specifico per fargliela passare.Ma in canile nessuno gli somministra queste semplici cure.
E anche se lo vedete in queste condizioni, né la lesh.
né la dermatite sono contagiose per gli altri cani.
Benny è sterilizzato, e sappiamo che sa andare al guinzaglio perché al suo arrivo l’abbiamo portato in clinica con il guinzaglio e abbiamo visto che ci sa andare benissimo, si vede che era un cane di proprietà.
Adesso pesa circa 18 kg, è buonissimo, va d’accordo con gli altri cani, sia maschi che femmine.
Con le persone è dolcissimo, mite, mansueto, docile.
Si fa accarezzare, ci viene incontro scodinzolando.In un anno non è mai uscito dal suo box di cemento, e se noi non lo salviamo non ne uscirà mai più, finchè un giorno la leshmania lo fermerà.
Benny soffre da morire il canile e l’abbandono, vive in un box di solo cemento con altri 3 cani, e lui conosceva le passeggiate, la casa.
Si sta lasciando andare, è depresso, tristissimo, sta male, non reagisce, più che la sofferenza fisica che comunque dev’essere notevole, Benny soffre tanto la mancanza del calore umano perché lui ha solo [...]

Leggi tutto l'articolo