Adozioni

ADOZIONI    di AtlantisAnath    Un giorno vi troverete seduti, davanti ad una persona che non conoscete e che vi riempirà di domande....alle quali si aspetta una risposta che sia in tutto e per tutto "idonea" all'essere genitori.
Adottare un bambino non è la stessa cosa dell'avere un bambino.
Infatti se decidiamo di avere un figlio è per mille e mille motivi, sostanzialmente diversi dal "voler adottare".
Diciamo che la priorità dell'adottare un bambino non è nel "volere" ma nel "dare", e di questo tenetene sempre ben nota.
La differenza è fondamentale e sostanziale.
Nel momento in cui decidiamo di dare, siamo pronti a ricevere quel bimbo.
Ci sono mille scogli da superare.
Il primo è quello della domanda.
A chi inviarla, come e quando.
La domanda va inviata al Tribunale dei Minorenni competente per la regione di residenza, nel mio caso, vivendo a Verona, a Venezia.
L'elenco dei Tribunali lo trovate facilmente in Internet, digitando http://www.tribunaledeiminori.it/ o cliccando sul link, vi si aprirà un sito che raccoglie tutti i Tribunali Itlaini.
Qui invece http://www.dirittoefamiglia.it/Redazion/Problemi/Adozioni/adozion1.htm potete trovare un fac simile per la domanda, che dovrete poi inviare al Tribunale, correlata di una fotografia.
Allegate anche direttamente il consenso all'adozione da parte dei discendenti ed ascendenti (genitori ed eventuali figli), risparmiete tempo...
In rete si trova anche molto materiale di supporto, su come si svolge la procedura, cosa di deve fare....e cosa conviene fare e/o non fare...
Spero di esservi stata di aiuto.
Non esistate a contattarmi se aveste bisogno.
Un "in bocca al lupo" a tutti coloro che vogliono dare........
E viva i bimbi, loro sono il nostro futuro!!!

Leggi tutto l'articolo