Adriano Sofri, Piccola posta

PICCOLA POSTA iL DIRITTO DI MANIFESTARE 6 maggio 2010 Ho ricevuto questa presa di posizione firmata da Angela Azzaro, Andrea Colombo, Piero Sansonetti, Ritanna Armeni e altri, a proposito del divieto a un corteo indetto dall’associazione studentesca legata a Casa Pound: “Il diritto di manifestare liberamente e pacificamente è una pietra angolare della democrazia: deve essere difeso e garantito sempre, indipendentemente dal giudizio che si dà sui contenuti o sui promotori delle singole manifestazioni.
Pertanto riteniamo grave e ingiustificato l’aver vietato il corteo del Blocco studentesco del 7 maggio, nonostante la distanza che ci separa da quella organizzazione, e chiediamo che quel divieto venga tempestivamente revocato”.
Sono, mio malgrado, troppo poco informato e leggo notizie tristi e allarmanti di violenze, e accuse reciproche circa la responsabilità di queste violenze.
Salvi i fraintendimenti cui può espormi la mia ignoranza, è superfluo che dichiari la mia distanza da pensieri e sentimenti della Casa Pound, compendiati in una manifestazione dal titolo “Giovinezza al potere”, e del resto dovrebbe essere ovvio per chiunque “il diritto di manifestare liberamente e pacificamente”.
E’ ovvio per me.
© - FOGLIO QUOTIDIANO di Adriano Sofri

Leggi tutto l'articolo